fbpx

Gestire i tuoi silenzi può farti fare la differenza, da subito.

In questo post vogliamo condividere con te alcuni segreti che riguardano l’arte di parlare in pubblico, senza dubbio una delle più grandi competenze che puoi acquisire per affermarti nella vita.
Molto probabilmente ti sorprenderà che questa sia una tecnica per parlare in pubblico in maniera veramente carismatica. E non  perché sia qualcosa di strano, ma proprio perché è così semplice.
È qualcosa di completamente gratuito, che sai sicuramente già fare bene, è qualcosa che non richiede di essere imparato, semmai richiede un piccolo cambiamento di abitudini.
È allo stesso tempo curioso e ovvio. Non si insegna a scuola, anche se gli insegnanti lo amano. Appartiene a tutti noi, dalla nascita alla morte, e tutti lo facciamo nostro in momenti critici. È paradossale se associato proprio all’attività di parlare in pubblico, ma senza di esso, parlare non avrebbe alcun valore.

Il segreto paradossale del parlare in pubblico è il silenzio!

Com’è possibile che lo sia?
Ci sono due fondamentali tipi di silenzio, che operano su due livelli, uno più superficiale, l’altro più profondo:

  • Il silenzio strategico: proprio come nella musica non ci potrebbero essere note senza il silenzio che le separa, così anche nel parlare, abbiamo bisogno del silenzio tra le parole e i pensieri. Essere abili nell’arte di dosare parole e silenzi (pause) è fondamentale nella comunicazione in pubblico. Sebbene importantissimo questo è il livello più superficiale del silenzio.
  • Il silenzio interiore: lo troviamo in quella zona impalpabile dove il pensiero finisce e il nostro essere comincia, in quel luogo cioè dove non ci sono preoccupazioni, pensieri, paure, ma dove semplicemente siamo in contatto con la nostra parte più autentica, dove semplicemente siamo. Questo è il livello più profondo del silenzio, perché solo nel silenzio possiamo trovare noi stessi, ed è solo facendo emergere la nostra parte più autentica e vera che diventeremo davvero coinvolgenti ed efficaci nel parlare in pubblico.

Come implementare il silenzio

Se desideriamo diventare degli abili oratori, la cosa migliore che possiamo fare, paradossalmente, è prenderci del tempo da soli, in silenzio. Ma come fare, da che parte incominciare per iniziare a prendere confidenza con questo nostro spazio intimo e privato?


Ti suggeriamo questa semplice pratica da testare per una settimana:

  1. Siediti in un posto tranquillo e comincia a mettere l’attenzione sul tuo respiro. Conta fino a 3 nell’inspirazione, conta 2 rimanendo in apnea, e conta 3 durante l’espirazione.
  2. Permetti a qualsiasi pensiero o emozione di emergere, semplicemente notali senza opporti e continua a respirare.
  3. Dopo 5 minuti di questa pratica fermati e prendi nota su un quaderno dei pensieri ed emozioni che hai sentito affiorare in te.
  4. Verifica come stai alla fine della settimana

Questo è un primo esercizio per fare esperienza del “silenzio interiore”, pratica importantissima per avere una base solida nel parlare in pubblico e anche per aumentare il proprio benessere in moltissime altre circostanze della vita.

La bella notizia è che prendendo l’abitudine di concederti 5 minuti di silenzio interiore al giorno sentirai di avere molta più calma e concentrazione nelle tue attività quotidiane, e ti renderai conto di essere molto più efficace ed incisivo ogni volta che ti esprimi!

Corso public speaking

Ti è piaciuto quello che hai letto? Aiutaci a condividerlo!